Adesso dovete specificare se siamo allevate a terra, perché non è affatto ovvio, anzi per i più attenti, i più sensibili, i più informati, è vero il contrario. Di solito non siamo allevate a terra. Ma non crediate che la cosa cambi molto, se non per i vostri proclami pubblicitari.

Capisco la fame perché anche noi patiamo la fame come voi, ma è proprio il caso di farci vivere in scatole soffocanti e sempre illuminate solo perché non siamo della specie dei sapiens sapiens, insomma solo perché se non siamo delle sapientone?

Non dovremmo avere anche noi, animali non-umani, la possibilità di posarci sulla superficie del pianeta? Perché anche noi nasciamo sulla terra, e anche alla terra, proprio come voi.

Dopo un anno di vita, quando il mio rendimento sarà calato, lascerò il posto a un’altra gallina più giovane di me. Quel giorno non si prenderanno soltanto le mie uova, ma tutto il mio corpo. Il capannone sarà svuotato completamente, lavato, e ripopolato.

Forse io ero allevata a terra, ma della terra non ho visto nulla. Non ho annusato la rugiada del mattino, non ho visto i fiori sbocciare in primavera, né i fiocchi di neve posarsi sull’erba. Anche se proclamate che siamo allevate a terra, non siamo veramente allevate a terra. Le vostre parole sono fatte per mentire, per ingannare, per illudere.

Ma a chi mentite? Chi ingannate? Chi illudete?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome